Newsletter
Ricevi tutte le novità sull'Oktoberfest!

Hackerhaus

Le origini dell’industria della birra Hacker-Pschorr risalgono all’anno 1417 quando l’industria della birra Hacker è stata fondata a Monaco, in Germania, 99 anni prima della fissazione della legge Reinheitsgebot del 1516 (legge che si occupa della regolamentazione della birra in Germania).

Alla fine del XVIII secolo, un certo Joseph Pschorr ha comperato l’industria della birra Hacker, che apparteneva all’epoca al suo suocero. Più tardi ha fondato un’industria della birra con il suo nome. Successivamente, i suoi due figli hanno allora ereditato ciascuno una delle due industrie della birra. Nel 1972, Hacker e Pschorr si fusero per formare la Hacker-Pschorr, ma le birre vennero vendute sempre come marchi distinti fino al 1975.

Il metodo di mescolanza è rimasto praticamente senza cambiamenti per oltre 580 anni. È importata negli Stati Uniti tramite la Star Brand Imports, di White Plains, a New York, appartenendo in parte alla Heineken.

La Hacker-Pschorr Weisse è la più popolare delle birre della società, il 100% naturale, trattata con l’acqua di fonte.

La Hacker-Pschorr fa parte, con le fabbriche della Spaten, la Paulaner, la Augustiner, la Hofbräu e la Löwenbräu, dei 6 fabbricanti di birra ufficiali della festa Oktoberfest (la festa della birra di Monaco).

Dove si Trova la Hacker-Pschorr

Sendlinger Strasse 14, Innenstadt – Monaco di Baviera

Diventa Fan dell'Oktoberfest su Facebook

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.