Newsletter
Ricevi tutte le novità sull'Oktoberfest!

Le 20 birre migliori al mondo

Top 20 Birre

 

Molti non sanno che il 7 agosto scorso si è celebrata la giornata mondiale dedicata alla birra, e, per quell’occasione, il prestigioso sito americano Ratebeer che si occupa di tutto ciò che riguarda il consumo e la cultura della birra, in particolare di quella artigianale, ha stilato una personale classifica delle venti migliori birre al mondo, quasi tutte statunitensi, selezionate in base ai riconoscimenti ottenuti a livello mondiale e alle loro caratteristiche organolettiche.

Ecco quali sono, dalla ventesima fino alla prima.

Aphrodisiaque Dieu du ciel20. Aphrodisiaque (Dieu du ciel)

Prodotta a Montreal in Canada, nel birrificio Dieu du Ciel e commercializzata nel 2003. È una Stout liscia, mediamente luppolata, dal sapore dolce con una gradazione alcolica del 6,5% che presenta aromi di cioccolato fondente, vaniglia e whiskey bourbon.

19. Saison Bernice (Sante Aidairius)

Viene prodotta nel birrificio “Sante Adairius” a Capitola in California. È una birra asciutta e rinfrescante, realizzata esclusivamente con ingredienti locali e fermentata con varie tipologie di lievito che permettono una seconda maturazione in bottiglia e conferiscono un sapore leggermente aspro. Ha una gradazione alcolica del 6,5%.

18. Grassroots Brother Soigné (Hill Farmstead)

Realizzata nel birrificio Hill Farmstead Brewing Company di Greensboro nel Vermont, è una birra aromatizzata con ibisco, lime ed arancia rossa, che le danno un gusto piuttosto aspro, ma rinfrescante. È molto frizzante, e mediamente corposa. Ha una gradazione alcolica del 5%.

17. Beer Geek Breakfast (Mikkeller)

È considerata una delle migliori birre danesi, e viene prodotta nella capitale Coopenaghen. Un quarto dei suoi ingredienti sono a base di avena ed è aromatizzata con un tocco di caffè gourmet, che viene compensato da un sentore dolciastro. Ha il 7,5% di gradazione alcolica.

16. Citra Single Hop Pale Ale (Hill Farmstead)

Il birrificio Hill Farmstead è presente in classifica anche con questa Pale Ale luppolata ed asciutta, aromatizzata esclusivamente con luppolo Citra proveniente dal Nord Ovest del pacifico. Ha sentori di pompelmo e mandarino ed una gradazione alcolica del 5,5 %.

15. What Is Enlightenment? (Hill Farmstead)

“Cos’è l’illuminismo?” non è una domanda di un’interrogazione scolastica ma il nome di questa american Pale Ale aromatizzata con luppoli simcoe ed amarillo. È una birra poco corposa, con un sapore di agrumi ed una gradazione alcolica del 5,4%.

14. Westvleteren Extra 8 (Sint-SIxtus Abdij)

È una belgian Pale Ale di colore marrone scuro, prodotta nel monastero di Westvleteren in Belgio da un gruppo di monaci trappisti, e venduta solamente al suo interno. È una birra “di spessore” con una gradazione alcolica del 8%, da cui deriva il nome.

13. Serendipity (New Glarus)

Anche questa birra è prodotta dal birrificio New Glarus del Wisconsin. È una Ale fruttata aromatizzata con mele, mirtilli e ciliegie ed è invecchiata in botti di quercia con un processo di fermentazione unico nel suo genere. Ha una gradazione alcolica del 5,1%.

12. Maple Bacon Coffee Porter (Funky Buddha)

È prodotta dal birrificio Funky Budda di Oakland Park in Florida ed è aromatizzata con sciroppo d’acero, caffè e panna. Si tratta di una Porter adatta per essere consumata a colazione. Ha un sapore dolciastro ed appiccicoso con un retrogusto particolare. Ha una gradazione alcolica del 6,4%.

11. Grassroots Legitimacy (Hill Farmstead)

Come la Citra Single Hop, anche questa è una Indian Pale Ale realizzata con luppoli citra del Nord Ovest del Pacifico. È inoltre aromatizzata con olzo maltato e avena, è di colore giallo dorato ed ha una gradazione alcolica del 6,7%.

10. Pliny the Elder (Russian River)

Il birrificio californiano Russian River Company ha dedicato una sua birra al celebre scrittore e naturalista romano Plinio il Vecchio, dopo averne dedicata una anche al nipote Plinio il Giovane.

È una delle più popolari Indian Pale Ale, ed ha un sapore forte e luppolato. Ha una gradazione alcolica del 8%.

9. Raspberry Tart (New Glarus)

Si tratta di una birra fruttata proveniente dal birrificio New Glarus nel Wisconsin, pensata appositamente per essere servita calda nei flute da champagne, ideali per valorizzare il sentore di lampone con il quale è aromatizzata. Viene fermentata in botti di rovere ed ha una gradazione alcolica del 4%.

8. Everett (Hill Farmstead)

Il nome è un omaggio ad un prozio del mastro birraio, al quale questa birra è dedicata. È prodotta artigianalmente con una miscela di malti americani, tedeschi ed inglesi, luppoli americani e lieviti prodotti dal birrificio stesso. Il risultato è un gusto dolcemente maltato con sentori di caffè e cioccolato. La gradazione alcolica è del 7,2%.

7. PseudoSue (Toppling Goliath)

Questa birra è stata chiamata con il nome del più grande T-Rex mai scoperto, e viene prodotta dal birrificio Toppling Goliath di Decorah nello Iowa. Ha un corpo delicato ed un forte aroma di pompelmo, mango e agrumi. Attualmente ha una gradazione alcolica del 5,8% ma in futuro è stato annunciato che arriverà al 7%.

6. Gose Gone Wild (Stillwater)

I birrai dello stabilimento Stillwater di Baltimora, hanno creato una birra di frumento prodotta con una massiccia dose di luppoli citra ed amarillo e fermentata con lieviti appartenenti al ceppo dei Brettanomyces, che conferiscono un sapore succoso e luppolato. Ha una gradazione alcolica del 4,3%.

5. Zombie Dust (Three Floyds)

Prodotta nel birrificio 3 Floyds di Munster nell’Indiana con luppoli citra provenienti dalla Yakima Valley dello stato di Washington, è una American Pale Ale dorata, e molto più luppolata rispetto alle altre birre della stessa categoria. Ha una gradazione alcolica del 6,2%.

4. Susan (Hill Farmstead)

Solamente nella top ten ci sono tre birre prodotte dall’ Hill Farmstead, che al quarto posto ha una Indian Pale Ale con un gradevole aroma di luppolo e note di agrumi. Ha una leggera quantità di schiuma e una gradazione alcolica del 6,2%.

3. Framboise (3 Fonteinen)

Unica birra non americana in questa classifica, il suo nome deriva dal francese “Framboise” che significa “Lampone”, ed infatti sia nel colore che nel gusto ricorda proprio questo frutto di bosco. È una lambic scura di colore rosso rubino, prodotta in belgio, non carbonata e senza schiuma, con una gradazione alcolica del 5%.

2. Ann (Hill Farmstead)

Wisconsin Belgian RedViene prodotta facendo invecchiare la Anna (altra birra prodotta dal birrificio Hill Farmstead) in botti francesi di rovere, che le permettono di maturare in presenza di microflora. Il risultato è una Saison aromatica con sentori di miele ed agrumi. Ha una gradazione alcolica del 6,5 %.

1. Wisconsin Belgian Red (New Glarus)

Si tratta di una Ale rossa prodotta in stile belga e aromatizzata abbondantemente con ciliegie, il cui sapore è ben bilanciato grazie alla maestria dei birrai. È una birra mediamente corposa ed altamente carbonata, di colore rosso rubino e con una gradazione alcolica del 4%.

Andrea Icardi

Sono Andrea, e le mie principali passioni sono arti marziali, lettura, musica, scrittura, web. Sono diplomato in un Istituto Turistico. Collaborare con questo Blog mi sembra il giusto compromesso tra il mio percorso scolastico e le mie passioni.

Latest posts by Andrea Icardi (see all)

Diventa Fan dell'Oktoberfest su Facebook

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Parti per l'Oktoberfest!

Tantissime Soluzioni di Viaggio per l'Oktoberfest dalla tua città da soli 60€!

Già 70000 persone hanno viaggiato con NOI! Cosa aspetti? Fallo anche TU!

Trova il Viaggio
Non aprire più

You have Successfully Subscribed!

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.