Newsletter
Ricevi tutte le novità sull'Oktoberfest!

Birra e donne: un binomio perfetto

Birra e donne

 

Birra e donne. Ebbene sì: la bevanda, da sempre considerata prevalentemente maschile, piace anche alle donne.

Le donne, ormai considerate al pari degli uomini, si sono rivelate ottime consumatrici di alcool e, secondo alcune statistiche, in Italia sono le bevitrici più numerose e responsabili.

Birra e donne: casi e numeri

Dai dati raccolti in uno studio di Astra/AssoBirra, il 70% delle donne beve appena 1 volta al mese in piccole qualità, cioè l’80% beve una birra chiara da 200-300 ml, in contesti come una cena con amici.

Le donne italiane inoltre, si sono dimostrate ottime consumatrici di alcolici (circa il 60% del totale), ma con appena 14 litri di consumo di birra, cioè le bevitrici che ne bevono meno. Come le donne italiane troviamo quelle francesi, svedesi e inglesi.

L’opposto avviene invece in Irlanda, Russia e Repubblica Ceca dove statistiche segnalano livelli di consumo molto alti e approcci non corretti e moderati all’alcool. La tradizione birraia è radicata in molti paesi, europei e non, come Francia, Irlanda, UK, USA, Spagna, Svezia, Brasile, Repubblica Ceca, Germania e Russia.

Donne e birraL’Italia rimane un Paese in testa per quanto riguarda l’elevazione della birra nel popolo femminile, che la ritiene bevanda alcolica preferita in assoluta. Statistiche affermano che una donna su quattro preferisce la birra al vino, in Italia, Germania e USA.

Le stesse statistiche sul binomio birra e donne sostengono che le birre preferite dal popolo femminile sono quelle chiare come le Lager o Pils, poche sono da Blanche e Weizen e ancor meno da rosse come una Bock. Anche se fino agli anni ’80 sarebbe stato assurdo leggere statistiche come queste, tutt’ora i numeri ammettono che le donne non ascoltano l’errata convinzione che la birra ingrassi e gonfi. Nonostante tutto però come popolo possiamo apprezzare il modo responsabile nel farne uso.

Amica delle donne, la birra viene bevuta anche da donne parecchio conosciute,tra cui Monica Bellucci, Claudia Gerini e Belen Rodriguez, che ammettono di essere accomunate da una passione per questa bevanda.

Un dato interessante rimane quello rappresentato dal piacere che trovano le donne nelle birre acide, ritenute meno soddisfacenti al palato maschile. Infatti pare che il gusto femminile ricerchi, oltre ai soliti sapori dolci, anche sensazioni decisi come le birre alla frutta o aromatizzate.

Per alcuni, birra e donne e sport non sono collegabili, ma recenti studi hanno dimostrato il contrario. Le donne, infatti, sono avvantaggiate con una prestazione sportiva migliore il giorno dopo dell’assunzione di birra.

I cereali e il luppolo, con la proprietà antiossidanti, hanno effetti neuro protettivi. Addirittura la birra, assunta durante il pre e il post menopausa, riduce la perdita di calcio dalle ossa e contrasta l’osteoporosi.

Birra e donne: e durante la gravidanza?

Durante la gravidanza il binomio birra e donne è praticamente impossibile, visto che non è consigliato bere, eppure durante l’allattamento la bevanda del luppolo, proprio come il vino, sono raccomandati per la “creazione” del latte, per fornire la vitamina B e per aiutare a rilassare la mamma. Da escludere è ovviamente la birra pastorizzata, che non contiene la vitamina in questione.

Ricerche sugli effetti dell’alcool sui bambini allattato al seno, hanno rilevato il cambiamento dell’odore del latte materno in seguito all’assunzione di esso. Il bimbo, pur succhiando più rigorosamente, beve meno latte, ed è interessante notare che l’assunzione di latte dei bambini diminuiva in maniera significativa.

Birra e donne: perché son donna?

Michelle Hunziker all'Oktoberfest

L’accoppiata birra e donne fa anche riflettere su un altro aspetto: il gentil sesso, avendo meno fluidi corporei e più tessuti grassi degli uomini, hanno una concentrazione di alcool nel sangue più alta, e anche il processo di disintossicazione cambia in base al peso corporeo della donna. Più pesano meno più impiegheranno a metabolizzare la quantità d’alcool.

Studi dimostrano anche come il ciclo mestruale incida sul tasso di assorbimento dell’alcool. Bassi livelli di estrogeni, associati ad elevate concentrazioni di alcool nel sangue, possono provare un grado elevato di intossicazione, e quando la donna allatta il livello dei suoi estrogeni è basso. Quindi questo suppone che la donna possa trasmettere una quantità di alcool al suo bambino attraverso il latte.

Insomma, w la birra e w le donne, e insieme, sono due elementi davvero gustosi, a cui vale la pena di brindare.

Krizia Ribotta

Giornalista, blogger e autrice con la passione per il cinema, la lettura e i viaggi. Pubblica articoli dal 2010, da quando ha iniziato a scrivere per giornali e blog italiani e americani, con cui continua a collaborare. Autrice di un libro per il sociale, sta per esordire come travel blogger con il suo primo ebook dedicato interamente a consigli, recensioni e confidenze sui viaggi.

Diventa Fan dell'Oktoberfest su Facebook

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Parti per l'Oktoberfest!

Tantissime Soluzioni di Viaggio per l'Oktoberfest dalla tua città da soli 60€!

Già 70000 persone hanno viaggiato con NOI! Cosa aspetti? Fallo anche TU!

Trova il Viaggio
Non aprire più

You have Successfully Subscribed!

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.